Script per mostrare i files nascosti comodamente su mac osx

La rappresentazione iconica del terminale su mac osx

Per nascondere file e directory nel filesystem POSIX (utilizzato sia su mac osx che su gnu/linux) è sufficiente rinominare il file o la directory ponendo come prefisso un punto.

Ad esempio .DS_store è un file di sistema prodotto automaticamente da OSX di Apple e contiene le informazioni sulla modalità di visualizzazione della directory (cartella) e delle icone jpg con anteprima.

A volte risulta utile nascondere alcune parti del filesystem per motivi di «sicurezza», diciamo tra virgolette, perché per inibire l’accesso ad un file è meglio proteggerlo con chiave simmetrica crittografata, ma crittografato e nascosto è senz’altro meglio.

Nascondere i files quindi può essere un immediato modo di proteggere la privacy, anche se limitato è comunque uno stratagemma utile messo a disposizione dal sistema operativo. Su gnu/linux ad esempio Ubuntu è molto semplice, la pressione del tasto CTRL+H mostra o nasconde i files nascosti.

Su Apple OSX invece è più laborioso perché bisogna modificare una stringa di configurazione del sistema. Si tratta soltanto di un paio di semplici comandi, ma per i più pigri è senz’altro una scocciatura.

Per evitare la scocciatura di aprire il terminale ogni volta e digitare comandi consiglio di costruire due file di testo con il seguente contenuto:

Per mostrare i file nascosti in mac osx: mostra-files.sh


#!/bin/bash
defaults write com.apple.finder AppleShowAllFiles -bool TRUE
killall Finder

Per nascondere i file nascosti in mac osx: nascondi-files.sh


#!/bin/bash
defaults write com.apple.finder AppleShowAllFiles -bool FALSE
killall Finder

Dopo aver creato i file bisogna premere il tasto MELA+i che permette di visualizzare le informazioni dettagliate, alla voce «Apri con…» scegliere l’applicazione Terminale. Se dovesse risultare traslucida e impossibile da selezionare, togliete la spunta «applicazioni consigliate».

Facendo doppio click su uno o l’altro script dovrebbe «sfarfallare» lo schermo, tutto ok, niente paura, è stato riavviato il Finder con le nuove impostazioni. Facendo attenzione ad una qualsiasi directory si potrà notare la presenza o l’assenza del famigerato file .DS_store e di tutti gli altri file e directory nascosti.

Ora, per ottenere il massimo della comodità: spostare gli script nella directory Applicazioni (oppure anche Applicazioni/Utility) in modo che digitando mostra oppure nascondi su spotlight (l’icona blu di ricerca in alto a destra) sia un attimo modificare le impostazioni.

Attenzione perché i file nascosti di solito vengono usati per salvare impostazioni del sistema e rimuoverli gettandoli nel cestino potrebbe dare malfunzionamenti.

Tags: