Guida a Twitter per utenti Facebook

Ora che Twitter è stato tradotto in italiano e che la società si appresta ad investire sul territorio italiano assumendo un collaboratore madrelingua a tempo determinato, significa che è giunto il suo momento di gloria.

In Italia Facebook è esploso quando è stata pubblicata la traduzione. E per Twitter sarà lo stesso. A maggior ragione con la diffusione degli smartphone umts.

Forse c’è una specie di pregiudizio italiano contro i siti esteri, se sono in inglese son per «smanettoni» … O forse l’unico limite è la conoscenza della lingua inglese.

Fatto sta che più di uno degli amici che usano Facebook mi ha chiesto: Ma cos’è twitter? Come funziona?

Su twitter serve il dono della sintesi. Da un lato è vantaggioso, in 140 caratteri o meno, devi comunicare il tuo messaggio. Dall’altro lato è svantaggioso perché ci si abitua ad una specie di leggerezza e superficialità della comunicazione tipica dei sistemi di micro blogging.

Quindi Twitter serve per divulgare velocemente messaggi immediati e rimandare i propri «followers» (seguaci) ad un’approfondita lettura, magari con uno «shortened» link (accorciato).

Immagina di inviare un SMS a tutti i tuoi amici contemporaneamente, che tutti lo leggano e che lo leggano anche le persone che non conosci.

Per iniziare il consiglio è scegliere il proprio pseudonimo, se è ancora disponibile. In alternativa le iniziali del nome, oppure per finire qualcosa di breve e facile da scrivere.

Questo è importante perché per rispondere pubblicamente ad un «tweet» si inizia il proprio taggando l’utente mittente:

Elyrossa: ho appena iniziato ad usare twitter!

Tassoman: @elyrossa non dimenticare di leggere i consigli che ho scritto sul blog!



In questo caso ad @elyrossa comparirà la mia risposta nel proprio flusso di tweets. Stessa cosa avviene per il ReTweet (abbreviato RT).

Elyrossa: ho appena iniziato ad usare twitter!

Tassoman: RT: @elyrossa ho appena iniziato ad usare twitter!



In questo caso amplifico il messaggio di @elyrossa. Se @CheBelChiccone non conoscesse già @elyrossa, ora gli basterebbe cliccare il link al suo profilo per conoscerla ed iniziare una stupenda storia d’amore romantica.

Quindi è importante trovare i propri amici su twitter, ma anche gente sconosciuta che però condivide i nostri stessi interessi.

Per identificare gli interessi si usano le parole chiave: #drupal è una parola chiave #bologna anche. Le parole chiave sono sempre tag, ma si differenziano dagli utenti essendo contenuti e si manifestano col carattere cancelletto.

In questo caso tutti gli utenti interessati a Drupal e Bologna, effettuano una ricerca sul sito: http://search.twitter.com ed ottengono l’elenco di tweet recenti per quelle parole chiave.

Ma che centrano gli utenti Facebook? Per chi è iscritto è disponibile l’applicazione Twitter, si occupa di sincronizzare tutti i vostri tweet nel profilo di facebook, è utilissima per avere il dono dell’ubiquità.

Per ora mi fermo qua. Se l’argomento vi stimola inserite commenti e domande a questo articolo e svolgeremo un approfondimento insieme.

Tags: