Fotoritocco con software libero su Linux come se usassimo Photoshop

Avete mai desiderato una pelle liscia e meno rughe senza spendere nemmeno un soldo in trattamenti estetici?

Ebbene, ora si può! Grazie al software libero! In particolare grazie a The Gimp, disponibile anche su Windows e Macintosh!

Quali sono gli strumenti che mettono in condizioni il fotografo professionista maldestro ad ottenere splendidi effetti miracolosi di eterna giovinezza?

La risposta è semplice, in particolare si tratta degli effetti che in Photoshop la gente chiama: Fluidifica, maschera di contrasto, e strumento toppa.

Si tratta di strumenti già presenti su The Gimp, noto software libero di indubbia qualità. In particolare ci terrei a precisare che il fantastico strumento Toppa di Photoshop sbandierato agli incauti acquirenti come grande novità, era già presente da diversi anni ed è stato amabilmente copiato con diletto.

Ma torniamo agli strumenti che permettono di fare foto ritocco con The Gimp.

  • Maschera di contrasto, non ha bisogno di spiegazioni particolari. L’unico consiglio che mi sento di dare è non esagerate perché non fa miracoli, comunque è molto utile quando le foto risultano lievemente sfocate. (si trova in Menù Filtri » Migliora » Maschera di contrasto)
  • iWarping permette di rimodellare le forme, di rimuovere le curve cicciose in eccesso, di aumentare le curve laddove i rettilinei della debole carne risultino troppo aridi. Per questo, stesso consiglio: non esagerare. Fate un ritocco alla volta perché l’interfaccia purtroppo è più rudimentale di «Fluidifica» (per ora?). (si trova in Menù Filtri » Distorsioni » iWarping)
  • Strumento Cerotto ha ovviamente la forma del cerotto, si usa prendendo la parte «buona» della pelle che si vuole riprodurre e la si applica sugli inestetismi: nei, brufolazzi, rughe. (si trova nel pannello strumenti)

D’accordo, forse lo sapevate già e speravate di leggere la tecnica che uso per ritoccare le foto, ma non ve la racconterò. Essenzialmente perché il buon gusto estetico è una pratica che va allenata e di certo io non mi sento un maestro in questo ambito. Quindi provate, provate e riprovate, otterrete senz’altro sempre risultati migliori!